Applicazioni web con Google Chrome

Le applicazioni web sono programmi concepiti per essere utilizzati all'interno del browser. Queste applicazioni consentono di creare documenti, modificare foto, giocare, ascoltare musica e svolgere altre funzioni complesse senza dover installare software aggiuntivo sul computer.

Servizi come Gmail e Google Maps o giochi come Angry Birds sono un classico esempio di applicazioni che molti di noi usano regolarmente per accedere alla posta, trovare un indirizzo, pianificare un viaggio o semplicemente per svagarsi nel tempo libero.

Accedendo al Chrome Web Store, si possono trovare migliaia di applicazioni suddivise per categorie. Questo video, preparato da Google, illustra come installare un'applicazione dallo store e usarla in un secondo momento in Google Chrome. Il video è in inglese ma potete attivare i sottotitoli in italiano.

Perché usare un'applicazione web?

Le applicazioni web offrono diversi vantaggi tra cui quello di poter disporre sempre dell'ultima versione disponibile senza doversi preoccupare di aggiornare ogni singola applicazione. Inoltre se un'applicazione si blocca è sufficiente chiudere la scheda del browser per continuare a lavorare senza ripercussioni sul resto del sistema. Non da ultimo il fatto che l'applicazione viene aperta all'interno del browser e quindi è disponibile su qualsiasi computer o sistema operativo in grado di eseguire Google Chrome.

Anche se alcune applicazioni sono dei semplici collegamenti a siti online utilizzabili in qualsiasi browser (vedi Gmail), molte delle applicazioni che si trovano sullo store sono sviluppate per essere utilizzate in maniera specifica all'interno di Google Chrome (vedi Scratchpad) e possono contenere funzioni che non si trovano nella versione online classica (vedi The New York Times)

Il rovescio della medaglia

La maggior parte delle applicazioni che si trovano sullo store di Google Chrome sono sviluppate da terze parti. Dal momento che le applicazioni web sono veri e propri programmi che girano all'interno del browser e come tali possono accedere ai dati personali dell'utente, occorre essere cauti e installare solo applicazioni che provengono da autori attendibili o verificati. Se l'autore è stato verificato comparirà una spunta verde a fianco del nome.


Una buona norma è quella di leggere le recensioni degli utenti e diffidare di applicazioni che sono state introdotte da poco nello store o sono state installate da pochi utenti. Prima di installare l'applicazione controllate se richiede particolari autorizzazioni. Potete trovare questa informazione nella scheda Dettagli.

Controllate cosa sarà in grado di fare l'applicazione con le autorizzazioni richieste. Fate clic sul link Ulteriori informazioni per accedere alla pagina Autorizzazioni richieste da applicazioni ed estensioni della Guida di Chrome Web Store. Siate particolarmente cauti quando un'applicazione richiede autorizzazioni che vengono classificate con allerta elevata o media. Ad esempio, se volete installare un gioco e notate che questo richiede l'autorizzazione "Tutti i dati sul computer e i siti web visitati", pensateci su due volte prima di farlo, in fondo perché mai un gioco dovrebbe avere accesso a tutti i vostri dati?

Se siete nel dubbio fate una ricerca su Google per controllare se qualcuno ha avuto problemi con quell'applicazione o gioco. Leggete anche eventuali spiegazioni date dall'autore in merito alle autorizzazioni richieste nella scheda Dettagli o direttamente sul sito web dell'autore (potete accedere al sito facendo clic sull'apposito link nella sezione Dettagli).

A questo punto, se già non l'avete fatto, non vi rimane che installare Google Chrome, accedere al vostro account Google e provare una delle tante applicazioni disponibili sul Chrome Web Store. Fateci sapere quali sono le vostre applicazioni preferite.

Articoli correlati

Per approfondire (questi link rimandano ad articoli della Guida di Google)

Cosa sono le applicazioni?
Come installare le applicazioni gratuite
Come acquistare un'applicazione
Utilizzo della pagina Nuova scheda

Commenti

  1. ho visto che la maggior parte delle applicazioni ed estensioni di chrome richiede l'accesso almeno ai siti visitati, alla cronologia se non, addirittura, a tutti i dati presenti nel computer. dal punto di vista della sicurezza, non capisco come possa essere permessa in via ufficiale (proprio da un google store) l'installazione di questi componenti aggiuntivi... che fine fanno i dati ai quali l'applicazione ha accesso? e poi, le applicazioni analoghe di opera e firefox hanno gli stessi problemi, anche se non dichiarati apertamente?

    RispondiElimina
  2. In teoria si confida nella correttezza di chi sviluppa l'applicazione o l'estensione. Per questo conviene installare solo apps da "fonti" affidabili. Nel dubbio meglio evitare. Non ti so dire per Opera e Firefox ma probabilmente hanno gli stessi problemi.

    RispondiElimina

Posta un commento

Gli utenti sono gli unici responsabili di quello che scrivono.
I commenti ritenuti inadatti o offensivi saranno eliminati.

Post popolari in questo blog

Le coordinate di latitudine e longitudine nel nuovo Google Maps

Affiancare due o più finestre in Windows 7

Condividere una mappa con il nuovo Google Maps